Oltre il diritto

Consigli per arricchire la vostra libreria storica

A cura dell'avv. Salvatore Scognamiglio

 

 

 

26.11.2021

 

Proposta di lettura per il prossimo Natale

 

 

FERNAND BRAUDEL

 

"Scritti sulla Storia"

Ed. Bompiani 2003*

 

 

Raccolta di scritti dello storico francese che, fra i primi in Europa, riesce ad immaginare il metodo e la ricerca storica come un continuo dialogo tra le più diverse discipline che hanno ad oggetto l'uomo: dalla sociologia all'antropologia, dall'etnologia alla geografia, fino alla demografia e all'economia.

Un testo che, specie nella sua seconda parte, offre al lettore - anche non specialista, ma semplice appassionato - alcune chiavi di lettura per cogliere il significato più profondo del metodo storico nell'interpretazione braudeliana.

In particolare meritano menzione i saggi sull'andamento dei prezzi in Europa dal 1450 al 1750 dove il Maestro francese prende una chiara posizione sul metodo storico e sulle tante variabili che incidono sul fondamentale momento dell'interpretazione delle fonti.

Buona lettura e buone vacanze!

 *L'anno di edizione utilizzata è quella in possesso dello scrivente

 

 

 

 

 

 

19. 07. 2021

 

Proposta per una buona lettura sotto l'ombrellone per le vostre prossime vacanze estive.

Un testo che vi stimolerà ad andare oltre i " dogmi della storia", approfondendo in prima persona lo studio e la ricerca delle fonti d'archivio di un periodo storico che ha drammaticamente segnato la vita economica, sociale e politica dei territori al di qua del Garigliano.

 

 

 

L'invenzione dell'Italia unita

ROBERTO MARTUCCI

ED. SANSONI 1999*

 

 

Splendido saggio dello storico Roberto Martucci il quale, utilizzando la preziosissima documentazione storica  dei c.d. Carteggi Cavour, gli atti parlamentari e la memorialistica risorgimentale, ricostruisce nei minimi dettagli  tutta l'operazione politico-militare di Cavour ( con il ruolo centrale svolto dall'Inghilterra) che ha portato all'invasione, allo smantellamento, alla dissoluzione e all'annessione dello Stato Duosiciliano.

Il prof. Martucci approfondisce in particolare la triste e tragica vicenda  dei 41.000 prigionieri di guerra borbonici deportati in Italia settentrionale, l'orrenda fine dei militari napoletani nel carcere-lager di Fenestrelle ( come peraltro le novità d'archivio più recenti - sconfessando l'ortodossia storiografica più accanita - stanno ineluttabilmente dimostrando),il ruolo fondamentale giocato dalla malavita sia durante i moti politici che nella manipolazione dei plebisciti-farsa del 1860, lo svuotamento delle casse del Banco di Napoli e lo smantellamento di tutte le industrie del Regno (si vedano le pagine dedicate a Francesco Saverio Nitti e al suo "Scritti sulla questione meridionale. Il bilancio dello Stato nel 1862" ed il fondamentale volume di Angelo Mangone L'industria del Regno di Napoli 1859-60 Fioentino, Napoli 1976) ed infine la misteriosissima morte ( ma non tanto..) di Ippolito Nievo.

Eccellente lavoro di uno storico non appiattito sulle classiche posizioni storiografiche e sui dogmi intoccabili dell' "epopea risogimentale", che ha avuto il grande merito di stimolare - come  già fecero grandissimi nomi della storiografia e dell'economia quali   Croce, Nitti, O' Clery, De Cesare, Alianello (di Carlo Alianello si legga il suo fondamentale La conquista del Sud, Ed. Rusconi, Milano 1972) Blondet, Jaeger, Einaudi, Candeloro, Scirocco, Battaglini, Mack Smith, Petacco e tanti altri -  ad una rinnovata e più attenta riflessione le successive generazioni di storici e studiosi della materia - tra i tanti: Giordano Bruno Guerri, Spagnoletti, Francesco Mario Agnoli, Di Fiore, Rinaldi ecc. ecc. -  aprendo così nuovi ed interessantissimi scenari sulla ricerca d'archivio e  sulla reale genesi dello Stato unitario.

" Quando i posteri esamineranno gli atti del governo e del parlamento italiano  durante il risorgimento vi troveranno cose da cloaca." Giuseppe Garibaldi

Buona lettura e buone vacanze

 

 20.12.2019

 

Proposta di lettura per Natale

 

 

STORIE E LEGGENDE NAPOLETANE

 

Benedetto Croce

 

Ed.  ADELPHI 1990*

 

Bellissima raccolta di scritti giovanili del filosofo e storico Benedetto Croce che meglio di tanti altri riesce a descrivere l'atmosfera e la vera anima della città partenopea.

Raccolta più volte rivista e aggiornata dal filosofo napoletano, tra il 1919 ed il 1942.

Piccolo ma intenso e coinvolgente testo che riesce a rendere benissimo l'idea dell' affetto di Croce per le sue  "vecchie memorie napoletane".

Un piccolo gioiello che starebbe benissimo sotto l'albero

 

 

 

 

 

 

 

 

26.07.2019

Per una buona lettura sotto l'ombrellone

 

STORIA DEL REGNO DELLE DUE SICILIE

 

 di ANGELANTONIO SPAGNOLETTI

 

 ED. IL MULINO

 

Splendido saggio del Prof. Spagnoletti che analizza il periodo borbonico dalle origini, con l'insediamento a Napoli di Carlo di Borbone nel 1734, fino agli eventi del 1860-61 ( Francesco II, ultimo Re di Napoli)

 

****************************************************************************************************

 

L'INQUISIZIONE IN ITALIA  

          (Dal XII al XXI secolo)

 

di  ANDREA DEL COL

 

ED. MONDADORI 2006*

 

 

Approfondita e avvincente  analisi dei sistemi giudiziari repressivi dalle origini ( primo caso accertato, quello del rogo nell'arena di Verona del 13 febbraio 1278, dove trovarono l'orrenda morte duecento catari) fino ai più recenti casi documentati. 

Il Prof. Del Col, utilizzando i documenti dell'archivio centrale del Sant'Ufficio romano - per la prima volta aperto agli studiosi solo dal 1998- traccia un quadro altamente dettagliato dell'Inquisizione in Italia, fornendo al lettore diverse chiavi di lettura di un fenomeno tanto complesso e che ha  caratterizzato e profondamente segnato la storia della Chiesa.

 

 

 

 

****************************************************************************************************

 

 

MAOMETTO E CARLOMAGNO

 

di HENRI PIRENNE

ED. NEWTON 1993*

 

Un classico che non può mancare in libreria. Opera dello storico e Maestro belga, scritto negli ultimi anni della sua vita e pubblicato postumo nel 1937. Come  scrisse il Prof. Gatto, medievista della Sapienza di Roma, il libro di Pirenne è una "pietra miliare della medievistica contemporanea".

Uno studio che riesce a condensare in un saggio non troppo lungo teorie e proposte interpretative sulla crisi del mondo antico e la nascita dell'Europa nel Medioevo, utilizzando tutto il suo smisurato sapere in materia economica, letteraria, religiosa, oltre naturalmente alle sue profondissime conoscenze di storico.

 

 

 

 

 

****************************************************************************************************

 

LE INDUSTRIE DEL REGNO DI NAPOLI

 

di GENNARO DE CRESCENZO

 

ED. GRIMALDI*

 

Breve saggio sul panorama  industriale del Regno di Napoli prima dell'invasione e dell'annessione piemontese.

 

****************************************************************************************************

 

SCIPIONE E ANNIBALE

 

di GIOVANNI BRIZZI

 

ED. LATERZA

 

Bellissimo saggio dello storico e specialista dell'argomento, il Prof. Brizzi, che con autorevolezza ridisegna in parallelo le biografie dei due generali eterni rivali.

 

 

****************************************************************************************************

 

 

 

Eventi


                                  
                               


             

                     

COA Napoli

 

Convegno a Sousse ( Tunisia) contro il terrorismo

 

Cliccare per accedere al video:

 

https://www.youtube.com/watch?list=UU5jiWo_c0qEmA-u0qUd5DUA&v=MhL7EWbBZxA